09/08/14

La gravidanza è un periodo speciale nella vita di una coppia. La donna, in questo momento può sentire intensificato il bisogno di essere amata fisicamente. Un tocco amorevole, il piacere sessuale e il mantenimento dell’intimità sono tutte modalità di esprimere e testimoniare fisicamente il rapporto di coppia.

 

Molte coppie continuano a fare l’amore anche durante la gravidanza, i cambiamenti del corpo femminile in gravidanza sono spesso un’occasione per capire meglio come funziona il corpo e per ristabilire un contatto profondo con le percezioni fisiche.

I piccoli fastidi dei primissimi tempi come le nausee, il senso di spossamento, la tensione al seno possono rendere poco invitante l’attività sessuale. Ma dopo i primi mesi l’assetto ormonale favorisce la “maturazione” dei tessuti interni della vagina che diventano più spessi e gonfi, questo può aumentare la percezione di questa parte del corpo e favorire una leggera sensazione di continua eccitazione sessuale.

L’atteggiamento verso la sessualità della coppia che aspetta un bambino può essere condizionato da sentimenti di ansia, tensione, paura o colpa. Questo accade specialmente se ci sono state esperienze traumatiche come un aborto precedente, o se ci sono timori da parte dell’uomo o della donna di nuocere in qualche modo al bambino, di provocare dolore fisico o di fare qualcosa di moralmente sbagliato.

Per entrambi i genitori la gravidanza può segnare un momento di crescita che può determinare maggiore comprensione reciproca. Se l’uomo e la donna capiscono cosa significa la gravidanza per l’altro possono parlare dei loro timori, chiedere consiglio e appoggio, manifestare i propri sentimenti.

Sentirsi fisicamente vicini in questo momento è un aspetto di straordinaria importanza per entrambi i genitori perché rafforza e sostiene il legame di piacere tra i due e le rispettive identità sessuali.

Sentirsi amati fisicamente non significa necessariamente avere rapporti sessuali completi o rapporti sessuali con le stesse modalità del periodo precedente alla gravidanza.

Le coppie che in passato hanno condotto una vita sessuale molto attiva potranno esplorare nuovi modi di amarsi, accarezzarsi, massaggiarsi e darsi piacere con delicatezza, sensualità e calore. Anche rinunciare alla penetrazione, nei casi in cui ci si senta troppo in tensione, può diventare un’esperienza da condividere senza che questo porti alla rinuncia di effusioni, carezze e piacevoli attenzioni.

Spesso le coppie preferiscono cambiare modo di fare l’amore man mano che la gravidanza progredisce, la posizione del “missionario” può diventare scomoda per il peso dell’uomo sull’addome della donna, allora può essere piacevole stendersi su di un fianco con il dorso rivolto al compagno e preferire le posizioni con il compagno dietro la donna. In una gravidanza che procede normalmente nessun danno verrà causato durante il rapporto sessuale: il sacco amniotico protegge il bambino e il tappo di muco fa da respingente sul collo dell’utero. È del tutto naturale sentire dopo il coito delle contrazioni dell’utero che spariscono in pochi minuti e che non provocano alcuna conseguenza.

Se nel corso della gravidanza avete notato perdite di sangue, se ci sono stati distacchi placentari, se in precedenti gravidanze si sono verificati parti prematuri, o se, alla fine della gravidanza il tappo mucoso è già scomparso dovete invece prestare maggiore attenzione anche evitando rapporti sessuali penetrativi e intense contrazioni uterine senza per questo rinunciare a mantenere un rapporto di intimità e vicinanza fisica.

Le modalità attraverso le quali la coppia saprà vivere e rielaborare la sua sessualità in questa fase della vita saranno in grado di influenzare il benessere della coppia e la ripresa di una vita sessuale serena e soddisfacente dopo la gravidanza.

Dott.ssa Fabiana Corica 

Bibliografia

S. Kitzinger, 2009, Il bambino l’attesa e la nascita, Mondatori, Milano

 

Letto 741 volte Ultima modifica il Venerdì, 03 Ottobre 2014 16:00
Vota questo articolo
(1 Vota)
JoomShaper

Questo sito fa uso di cookies di terze parti, facendo click su qualunque link della pagina si accetta il loro utilizzo.